skip to Main Content
  Lieta di essere utile, non esitare, contattami! 349/3505317 [email protected]

Il mio percorso professionale

Saltando indietro di qualche anno (giusto una trentina) ricordo che mi è sempre piaciuto disegnare, fare fotografie, ritagliarle, incollarle, trovare testi, colori forme da abbinare alle foto per riuscire a creare dei rudimentali ma nondimeno graziosi impaginati. Seguivo Art Attack, improvvisavo e mi divertivo un sacco!

Crescendo mi sono sempre più interessata al mondo delle immagini, adoro le illusioni ottiche, la grafica, l’arte pittorica e resto stupita dal ruolo chiave della comunicazione visiva.

Nasce la voglia di approfondire e, sebbene al tempo la scelta della scuola superiore sia ricaduta su un Istituto che mi avrebbe dato una preparazione generale (più per stare in compagnia delle amiche per che una scelta ponderata), passo parte del tempo libero davanti al computer a smanettare o a leggere articoli sui colori, il loro significato e messaggio, i simboli e l’idea a essi collegati e si rinnova la meraviglia per questo settore.

Finita scuola trovo lavoro in un’agenzia immobiliare in cui opero come coordinatrice d’ufficio e mi rendo conto che la cosa che più mi piace è fotografare gli immobili, impaginare il giornale con gli annunci e preparare la promo per la vetrina. Si accende la fissa per la grafica.

Non posso più negare a me stessa questa mia inclinazione così mi iscrivo a un corso parauniversitario presso il prestigioso Istituto Europeo di Design in Milano scegliendo come indirizzo Virtual Designer che oltre ai principi grafici e informatici tratta anche della modellazione 3D. (Al tempo nascevano i primi cartoni animati realizzati tramite animazione digitale ed era forte l’ammirazione per quei capolavori disegnati e la curiosità di sapere come venissero creati). Nel mentre continuo a sfornare prodotti grafici per amici e parenti: volantini, quadretti, biglietti d’auguri e piccoli libri che emozionano i destinari.

Nel 2004 un amico informatico, GD, mi illustra flash e le animazioni, un anno dopo trovo lavoro in un’agenzia promozionale di Milano, Milanomia, entro come grafica ma per esigenze aziendali ben presto mi assegnano all’area web come junior del Web Master Paride Tumeo. Imparo da lui a usare Dreamweaver e mi occupo di aggiornare i contenuti o modificare la grafica di siti realizzati in HTML, PHP o ASP.

Scoppia poi la moda Joomla ed è per me una benedizione. Finalmente uno strumento con cui creare un sito da zero in piena autonomia. Accumulo esperienza, frequento corsi specialistici su questo CMS e finalmente posso definirmi una vera Web Designer. Gestisco i primi progetti dall’inizio alla fine confrontandomi direttamente con i clienti. Questa esperienza mi fa crescere esponenzialmente. Scopro di essere naturalmente portata per il customer care, i clienti mi si affezionano per la cura con cui li seguo e mi assicuro che sappiano come gestire il loro sito, blog e e-commerce.

Dopo poco entra in scena WordPress. All’inizio lo snobbo continuando a usare Joomla ma dopo averne visto le potenzialità mi converto anche io. Da quel momento, correva l’anno 2009, uso principalmente quest’ultimo per creare siti web vetrina, dinamici, responsive e altamente personalizzati.

Nel 2011 divento mamma per la prima volta e il lavoro passa in secondo piano. Dovendo stare a casa cerco un’occupazione in smart working e per un paio d’anni mi dedico al telemarketing e al mail-marketing. Tre anni dopo Giulia è pronta per l’asilo, io per reinserirmi nel mondo del lavoro ma  il destino ha un’altra idea. Arriva Sofia e ancora una volta l’istinto materno prevale sulla designer assegnandogli solo un ruolo secondario. La famiglia ha un ruolo molto importante e la mia attività sarà sempre bilanciata tra questi due grandi amori.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top